Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Agevolazioni fiscali infissi 2017: i termini stanno per scadere!

Nessun commento
agevolazioni fiscali infissi

Stanno per scadere i termini delle agevolazioni fiscali sugli infissi per il 2017. L’Ecobonus confermato dalla Legge di Stabilità di quest’anno prevede, infatti, una detrazione Irpef o Ires per interventi di riqualificazione energetica realizzati su immobili già esistenti.

Ecobonus 2017 per il risparmio energetico

Riqualificare la propria abitazione, rendendola più green, oggi conviene più che mai. Sulle spese sostenute, infatti, potrete ottenere uno sgravio fiscale dal 65% al 75%, ma solo entro il 31 dicembre 2017.

Saranno oggetto di detrazione fiscale fino al 31 dicembre 2021, invece, tutti quei lavori volti a migliorare le prestazioni energetiche dei condomini.

L’importante novità di questo 2017 risiede proprio nel fatto che, per la prima volta, saranno compresi nel provvedimento anche i condomini e non più solo le singole abitazioni.

Ciò non toglie, tuttavia, che gli interventi potranno riguardare solo edifici già esistenti e, dunque, non sono compresi immobili di nuova costruzione.

Quali interventi saranno oggetto di detrazione fiscale

L’Ecobonus 2017 sarà applicabile a tutti quegli interventi volti a rendere l’edificio più efficiente da un punto di vista energetico, puntando al risparmio di energia o, anche, ad una produzione autonoma, dunque:

  • Coibentazione, pavimenti, sostituzione di porte e finestre a risparmio energetico;
  • Sostituzione di impianti di riscaldamento;
  • Installazione di pannelli solari;
  • Interventi di domotica volti ad un più efficace controllo degli impianti di riscaldamento e climatizzazione.

Quali sono gli importi massimi di spesa

Gli importi massimi di spesa previsti dall’Ecobonus sono i seguenti:

  • 100.000 euro per lavori di riqualificazione energetica dell’edificio;
  • 60.000 euro per interventi sull’involucro edilizio;
  • 30.000 euro per la sostituzione di impianti di riscaldamento e climatizzazione con impianti dotati di caldaie a condensazione, pompe di calore ad alta efficienza e impianti geotermici a bassa entalpia;
  • 60.000 euro per l’installazione di impianti fotovoltaici volti alla produzione autonoma di energia.

Per quanto riguarda, invece, interventi realizzati su condomini l’importo di spesa massimo ammonta a 40.000 euro per ogni unità immobiliare che compone l’edificio.

Affrettati! Le agevolazioni fiscali per gli infissi stanno per scadere!

La scadenza per gli interventi di ristrutturazione energetica è alle porte! Sostituisci entro la fine del 2017 i tuoi vecchi infissi con porte e finestre a risparmio energetico e usufruisci degli sgravi fiscali previsti dall’Ecobonus.

Ricorda che hai tempo fino al 31 dicembre. Per ulteriori info o preventivi sui tuoi prossimi serramenti puoi rivolgerti all’esperienza pluriennale di Centro Italia Infissi. Chiamaci allo 085 4451833 o scrivici a info@centroitaliainfissi.it.

Articolo precedente
Manutenzione porte in legno: 3 utili consigli
Articolo successivo
Come scegliere le maniglie delle porte interne
Menu