Finestra in pvc: meglio 5 o 7 camere

Nessun commento
meglio infissi 5 o 7 camere

Facciamo luce una volta per tutte su una delle domande più gettonate sugli infissi in pvc: meglio 5 o 7 camere?

Gli infissi in pvc a 5 camere sono tutte quelle finestre composte da un profilo in pvc che, nel tracciare una sezione immaginaria che vada dall’interno all’esterno della casa, si incontrano 5 camere chiuse.
 
Gli infissi in pvc a 7 camere sono invece quelle finestre costruite con un profilo in pvc che, nel tracciare una sezione immaginaria che vada dall’interno all’esterno della casa, si incontrano 7 camere chiuse.
 

Chi vince la sfida? (rullo di tamburi) 

Siamo arrivati al responso…e non sarà semplice da digerire.
La verità è che la domanda infissi in pvc: meglio 5 o 7 camere? NON C’È RISPOSTA.
 
Mi spiego meglio.
 
Il numero delle camere presenti nel profilo in pvc dell’infisso che stai per acquistare non influirà in nessun modo sulle prestazioni della finestra.
 
In pratica ti sto dicendo che il numero delle camere degli infissi in pvc non serve assolutamente a nulla.
 
E allora perché i produttori di finestre in pvc lo dicono?
 
Semplicemente perché, agli occhi di un non addetto ai lavori, potrebbe sembrare che camere in più significhino necessariamente prestazioni in più. Ma non è vero
 
Cosa cambia a livello prestazionale tra questi 2 infissi? Assolutamente nulla.
Cosa cambia a livello qualitativo? Dipende dai materiali e dalle tecnologie impiegate, di certo non dal numero di camere.
 
Ora ti starai chiedendo perché diversi venditori di finestre ci prendono in giro vantandosi del numero di camere…
 
Ora sai la risposta.
Ci prendono in giro per vendere qualche finestra in più.
 
Per questo motivo non amo parlare di quante camere deve avere una finestra in pvc per essere performante.
 
Io parlo solo di valori scientifici.
 

Quali valori guardare per non farsi ingannare dal numero di camere degli infissi in pvc

La risposta non è semplice, per valutare al meglio un infisso in pvc è necessaria molta esperienza.
 
Tuttavia ci sono 2 semplici indicatori che ti permettono di valutarne le prestazioni.
 
Scopriamoli insieme…
 

La trasmittanza

La trasmittanza della finestra è il valore che ne indica la capacità di isolamento termico. 
Non lasciarti ingannare dall’intuito.
Questo valore funziona esattamente al contrario: più è alto, minore sarà il potere isolante della finestra. 
Di conseguenza una finestra con basso valore di trasmittanza avrà un ottimo isolamento termico. 
 
L’unità di misura della trasmittanza è il w/mqK (si legge “watt per metro quadro kelvin”). 
 
Attenzione! 
Devi considerare il valore di trasmittanza complessivo della finestra, che è dato dai valori combinati del profilo in pvc e del vetro. 
 
Quindi da oggi sai che se qualcuno ti dice “questo infisso ha 7 camere, isola di più”… ti sta prendendo in giro. 
 

Il fonoisolamento

Il fonoisolamento indica la capacità della finestra di isolarti dai rumori esterni. 
 
Più questo valore sarà alto, più performante sarà l’isolamento acustico che otterrai. 
 
Il potere fonoisolante di misura in dB (si legge “deciBel”). 
 
Considera che mediamente una buona finestra deve avere un valore fonoisolante di 32 dB. 
 
Per ottenere valori superiori di isolamento dovrai optare per vetri altamente isolanti, che possono portare il valore di fonoisolamento dei tuoi infissi in pvc fino a 64 dB. 
 
Anche qui, ti sarai reso conto che avere 5 o 7 camere non conta nulla: conta solo il valore più alto.
 
 
Sono sicuro che dopo aver letto questo non ti farai più fregare da venditori di finestre che usano il numero delle camere dei profili in pvc come specchietto per le allodole per venderti un prodotto che magari non è perfetto per te.
 
Se hai dubbi o incertezze su quale finestra in pvc possa essere quella adatta a te, riempi il modulo in basso e contattami.
Articolo precedente
Finestre antirumore: abitare in centro senza impazzire
Articolo successivo
Maniglie ottone: vantaggi e svantaggi
Menu