USARE LA TESTA [PRIMA DELLE BRACCIA] 🙂

Nessun commento

Francesco Agostinone, da oltre 10 anni nell’area tecnica di Centro Italia Infissi, ci racconta l’importanza del corretto approccio tecnico per la buona riuscita di una installazione.

“Abituati a vedere magnifiche porte filomuro ed infissi pieni di luce nei cataloghi delle grandi aziende, spesso ci dimentichiamo che la pianificazione ed il montaggio perfetto sono gli ingredienti fondamentali del design.”

Comincia così Francesco Agostinone, da oltre 10 anni colonna portante dell’area tecnica di Centro Italia Infissi:

“Provate ad immaginare una stupenda porta Garofoli in essenza di legno come quelle che vedete nelle pubblicità con le mostrine montate male, oppure immaginate il cassonetto di una tapparella che ai primi freddi comincia a mostrare muffe nei giunti a causa di un errore nell’isolamento.

Cosa rimane di uno splendido prodotto quando è montato male? Poco, molto poco.”

Poi ci spiega il suo approccio:

“Un cantiere è sempre diverso dal precedente.

Cambia in base all’impresa costruttrice, alle tecnologie scelte.

Spesso il mio è un lavoro dove devo armonizzare una finestra perfetta, realizzata in fabbrica, con un materiale irregolare come l’intonaco.

Chi non ha esperienza sul campo è improbabile che riesca a risolvere i problemi reali, perché vanno risolti tecnicamente, non basta un po’ di stucco.

Ed è lì che si fa la differenza.”

Articolo precedente
Centro Italia Infissi e Pallavolo Montesilvano: insieme per lo stesso obiettivo
Articolo successivo
Ascoltare prima di tutto
Menu