Verande senza bisogno di permessi. Ecco quello che c’è da sapere.

Nessun commento
verande senza bisogno di permessi

Vi piacerebbe arricchire il vostro giardino o terrazzo con una fantastica veranda quest’estate e godervi al massimo la bella stagione? Prima di realizzarla sarà bene conoscere alcune necessarie informazioni così che tutto possa filare liscio, evitando di ricevere brutte sorprese a lavori finiti. Ci sono, infatti, le verande senza bisogno di permessi e ci sono quelle che, invece, necessitano di autorizzazioni da parte del Comune. Come muoversi senza sbagliare? Ve lo spieghiamo noi!

La tipologia di veranda

verande senza bisogno di permessiIn commercio esiste una vasta varietà di tipologie diverse di veranda. Ci sono quelle fisse e quelle mobili, quelle di legno e di alluminio, quelle con i vetri e senza vetri. Proprio dalla tipologia dipende la necessità di ottenere o meno il permesso di costruire.

Se, infatti, la veranda da realizzare sarà una struttura che rappresenterà una vera e propria stanza in più nell’abitazione, allora dovrete fare una richiesta formale al vostro Comune per ottenere il permesso per il progetto.

La veranda sulla terrazza

La veranda sulla terrazza richiede l’autorizzazione a costruire perché, di fatto, rappresenta un ampliamento della casa. Un lavoro di copertura, in particolare, regolato dall’ Art. 3, co. 1, lett. e), DPR n. 380/2001 del Testo Unico dell’Edilizia.

Tale ampliamento non è temporaneo e provvisorio, bensì volto alla realizzazione di un nuovo locale autonomo, al riparo dall’azione degli agenti atmosferici, che non potrà essere smantellato nel giro di breve tempo.

La veranda in giardino

verande senza bisogno di permessiLa questione per la veranda in giardino è un po’ diversa. In questo caso, infatti, non sempre è richiesta l’autorizzazione del Comune ed esistono in commercio anche verande senza bisogno di permessi.

Ancora una volta, questo dipenderà dalla tipologia di struttura che vorrete installare. Se si tratta di una semplice veranda mobile, poggiata a terra e facilmente smantellabile all’occorrenza, non sarà necessario richiedere permessi particolari. Importante è che sia costituita da una struttura metallica con eventuali tendaggi. Non potrà avere, dunque, le vetrate che creano uno spazio chiuso e autonomo rispetto all’esterno.

Quali sono le conseguenze del costruire una veranda senza il permesso

Costruire una veranda senza chiedere prima l’autorizzazione al vostro Comune può essere veramente rischioso e sicuramente dispendioso.

Al posto del permesso, alcuni Comuni richiedono la Scia, ovvero la Segnalazione Certificata di Inizio Attività e la modifica catastale all’Agenzia delle Entrate una volta terminati i lavori.

Costruire una veranda senza aver ottenuto prima l’autorizzazione può comportare pesanti sanzioni. Innanzitutto sarete obbligati a rimuoverla oppure lo farà il Comune a vostre spese. In caso sia tecnicamente difficile smantellare la struttura, sarete costretti a pagare una sanzione pari al doppio dell’aumento di valore dell’immobile derivato dall’aggiunta della veranda.

Oltre a ciò, a causa del reato di abuso edilizio, potreste dover pagare un’ammenda pari a euro 10.329 per violazione della norma, e un arresto fino a 2 anni, nonché ammenda a partire da euro 15.493 fino a 51.645, per esecuzione dei lavori in assenza di permesso.

Rivolgiti a noi per la realizzazione della tua veranda

Per l’installazione della tua veranda in giardino o terrazzo, rivolgiti a Centro Italia Infissi! Potrai scoprire una vasta gamma di strutture disponibili che si adatteranno perfettamente allo stile della tua casa, con o senza permesso! Chiamaci allo 085 4451833 oppure passa a trovarci nel nostro showroom. Ti aspettiamo!

Articolo precedente
Guida alla scelta degli infissi per casa al mare
Articolo successivo
Rintal. Scale d’arredo per interni.
Menu